PROSSIMI APPUNTAMENTI

I concerti della Filarmonica

tornano nei prossimi mesi.

Mai come in questa occasione ho la speranza che l'augurio che il nuovo anno sia migliore del precedente sia davvero tale.

Ci troviamo ormai da mesi, salvo una breve parentesi estiva, in una situazione che sta condizionando pesantemente la nostra vita affettiva, lavorativa, sociale e culturale.

Anche la nostra piccola Comunità è stata colpita da questa "sospensione" della vita quotidiana: basta pensare al mese di dicembre, che non ha visto realizzarsi momento diventati ormai tradizione come la Veglia di Natale e il saluto alla Città della Borgognoni, per non parlare poi del Concerto d'Inverno (previsto per metà febbraio) fortemente a rischio.

Non dobbiamo però cadere nell'apatia, nella rassegnazione. Non so se davvero andrà tutto bene, ma avverto che ciascuno di noi dovrà fare qualcosa perché questo accada, magari rivedendo i propri stili di vita, come io ritengo necessario.

 

Questi lunghi giorni di "reclusione" casalinga ci offrono la possibilità di pensare: allora interroghiamoci tutti su cosa potremo fare quando, finalmente, la Banda uscirà di nuovo per le vie, le piazze, i chiostri della Città, per far sentire di nuovo la sua musica e stare tutti insieme riconquistando la socialità perduta. Per quel momento dovremo mettere in campo coraggio, fantasia e la giusta dose di prudenza.

Sono profondamente convinto — del resto è già accaduto nei mesi scorsi — che con l'arrivo della Primavera sarà possibile far coincidere due diversi desideri: quello dei Musicisti di suonare e quello del nostro amato pubblico di uscire e di stare con noi, sul Parterre e in altri luoghi della Città, per ascoltare le nostre proposte musicali, teatrali, storiche.

Tutto questo rappresenterà per noi una nuova "rinascita" che ciclicamente si avvera, come Natura ci insegna.

  

In questo "funesto" 2020 il Progetto Borgognoni ha conseguito successi straordinari, merito di un lavoro portato avanti da anni con impegno, passione e intelligenza.

I buoni raccolti si realizzano dopo aver ben arato, sarchiato, seminato, concimato, sempre con il dovuto rispetto per la Madre Terra e per le creature che la abitano.

Nel 2021 e negli anni a venire il nostro compito sarà quello di salvaguardare questi raccolti e di prepararne anche di migliori.

 

Un grande augurio per un 2021 sereno e musicale a tutti Voi e alle Vostre famiglie.

 

Il Presidente,

Mauro Micheli

Filarmonica Borgognoni © 2020